Iniziative

Educazione Ambientale CAB FIBA Confesercenti

Educazione Ambientale CAB FIBA Confesercenti

Educazione Ambientale CAB FIBA Confesercenti – Uno dei reportage della giornata di educazione ambientale svoltasi giorno 9 Maggio 2019 coordinata dal gruppo dirigente della CAB e della Fiba Confesercenti.

Un impegno concreto che da quasi 20 anni vede i gestori delle spiagge che aderiscono alla rete “I Lidi del Parco” promotori di  attività sostenibili. Sostenibilità Ambientale certamente ma anche economica e sociale per il giusto mix e la giusta armonia tra le esigenze di tutela e quelle di creare imprese nel rispetto del patrimonio ambientale circostante. Le buone pratiche come ricorda il nostro presidente Raffaele Esposito contribuiscono a fare marketing territoriale solleticando sempre più la curiosità di ospiti nazionali ed internazionali e che quindi generano turismo di qualità

Proprio per questo i nostri maggiori partners istituzionali sono Il parco nazionale del Cilento diano ed alburni, la Fiba Confesercenti, WWF Italia e Legambiente Onlus. Una garanzia di tutela e di coordinamento per le attività a supporto dei nostri territori e della costa del parco. Per aderire alla campagna i lidi del parco 2019 contattaci al n. 389.8361516

12 Maggio 2019 / by / in , , ,
Insieme per la Sostenibilità Balneare

Insieme per la Sostenibilità Balneare

Insieme per la Sostenibilità Balneare – L’attesa giornata ecologica  a marchio CAB e FIBA Confesercenti che hanno coordinato una serie di attività didattiche e di pulizia  delle dune lungo il SIC della  cala del cefalo a Marina di Camerota, ribattezzato il Miglio Verde della sostenibilità balneare italiana, ed a seguire l’interessante  seminario sul tema Plastic Free. Una giornata bellissima dichiara il presidente della CAB Raffaele Esposito, dove associazioni, imprese, scuole, esperti del ciclo integrato dei rifiuti, enti ed istituzioni hanno collaborato e lavorato  instancabilnente e  fianco a fianco. Ringrazio  la collaborazione fattiva della ASD Cilento a Vela che ospita i ragazzi dell’Istituto Croce Aleramo  di Roma e la sensibilità dei docenti che hanno consentito la partecipazione in massa degli studenti alla giornata di educazione ambientale. È stato entusiasmante, prosegue il presidente, coinvolgere nelle attività seminariali e didattiche associazioni importanti come WWF e  Legambiente, Enti come  il Parco nazionale del Cilento Diano ed Alburni nostro principale  partner istituzionale per i progetti i “lidi del parco” ed “i lidi nei parchi – i lidi amici del mare”  attraverso la sensibilità del presidente Tommaso Pellegrino, il Comune di Camerota che ha accompagnato  l’ iniziativa attraverso la collaborazione della Sarim e di operai indirizzati dal consigliere delegato all’ ambiente Saturno, il corpo delle capitaneria di Porto con la presenza dei comandi di Salerno, Palinuro e Marina di Camerota, il comando della stazione locale dei carabinieri del comandante Francesco Carelli, e la Consac gestioni idriche che grazie all` interessamento del presidente Maione ha omaggiato i ragazzi con le borracce di alluminio per il tema “acqua si ma plastic free” . Insomma conclude il presidente Esposito un altro grande tassello culturale per la costruzione della rete italiana della sostenibilità balneare che attraverso grandi ed importanti partenariati istituzionali sta sempre più facendo breccia nelle coscienze imprenditoriali che sono sempre più green e volte alla sostenibilità con ottimo apprezzamento di ospiti, residenti, territori ed istituzioni per la ricerca di quelle che ormai sono considerate le cosiddette buone pratiche.
Attraverso la proposizione di queste buone pratiche si riescono ad ottenere importanti e giusti riconoscimenti territoriali e sono alla base di processi di marketing territoriali particolarmente apprezzati dal punto di vista turistico.  Imprese associazioni ed istituzioni possono e devono saper coesistere  per assicurare, attraverso il dialogo e la concertazione, il giusto equilibrio di tutela e le giuste opportunità di fare impresa e creare lavoro, prossimi step saranno quelli volti alle politiche di inclusività, accessibilità, implementazione del discorso parco cardioprotetto e di difesa della tartaruga caretta caretta attraverso partenariati WWF e Legambiente. Proprio con Legambiente in occasione della recente fiera Balnearia 2019 abbiamo lanciato il progetto “Tartalove” per un decalogo comportamentale da fornire a chi opera sulle spiagge
11 Maggio 2019 / by / in , ,
Nasce RISB la Rete della Sostenibilità Balneare Italiana

Nasce RISB la Rete della Sostenibilità Balneare Italiana

Nasce RISB la Rete della Sostenibilità Balneare Italiana – Nasce il Progetto RISB – Una collaborazione per rilanciare e premiare la gestione sostenibile del turismo balneare, elemento fondamentale dell’offerta italiana. È questo l’obiettivo comune di Fiba, l’associazione delle imprese balneari Confesercenti e Legambiente, i cui vertici si sono incontrati nei giorni scorsi a Roma per delineare i termini di un rapporto di collaborazione fra le due organizzazioni. All’incontro hanno partecipato, per Legambiente, il presidente Stefano Ciafani, il Responsabile Mare Sebastiano Venneri e il vicepresidente Edoardo Zanchini, mentre per la Fiba Confesercenti erano presenti Il presidente Vincenzo Lardinelli, il direttore Fiba ed Assoturismo Tullio Galli, il vicepresidente Vincenzo Farina ed il responsabile per la sostenibilità balneare, Raffaele Esposito, ideatore dell’iniziativa  e che ha fortemente voluto l’incontro. Entrambe le associazioni hanno ribadito la volontà di una partnership istituzionale, che passi anche attraverso il rilancio di progetti nazionali come la RISB, la Rete di Imprese per la Sostenibilità Balneare. In particolare, si è pensato ad una iniziativa editoriale di qualità che completi il lavoro fatto dalla Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano, premiando e riconoscendo le imprese balneari che assumano la sostenibilità ambientale come criterio guida e sviluppino buone pratiche di gestione della fascia costiera.

Inoltre, si lavorerà insieme per dare il giusto contributo di idee e di apporto normativo per la imminente e tanto agognata riforma del demanio marittimo, ovvero il nuovo dispositivo legislativo per il riordino della materia. “L’auspicio – afferma l’ideatore dei partenariati nazionali volti alla sostenibilità in ambito FIBA, già presidente Confesercenti Provinciale di Salerno e CAB,  Raffaele Esposito  – è quello di valorizzare la tipicità imprenditoriale italiana nel proprio contesto territoriale abbracciando le buone pratiche di gestione ambientale. Proprio per questo occorre lavorare insieme al mondo delle imprese per la creazione della rete della sostenibilità, un progetto inclusivo dove ogni realtà territoriale deve essere protagonista”. Un progetto nuovo, inclusivo per migliorare i territori di appartenenza e renderli ancora più “appetibili” dall’utenza turistica  di qualità. Per Stefano Ciafani, Presidente Nazionale di Legambiente “si tratta di estendere la solida collaborazione che da tempo abbiamo con Confesercenti anche al tema della gestione degli stabilimenti balneari, un comparto decisivo per chi, come noi, lavora da oltre trent’anni per migliorare lo stato di salute delle nostre acque e delle coste del nostro Paese. Siamo certi che la nuova partnership nata all’insegna della tutela dell’ambiente e della promozione delle migliori pratiche di gestione della fascia costiera potrà servire a restituire futuro a quanti lavorano nel rispetto delle regole e del paesaggio”.

14 Ottobre 2018 / by / in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi