Insieme per la Sostenibilità Balneare

Insieme per la Sostenibilità Balneare

Insieme per la Sostenibilità Balneare

Insieme per la Sostenibilità Balneare – L’attesa giornata ecologica  a marchio CAB e FIBA Confesercenti che hanno coordinato una serie di attività didattiche e di pulizia  delle dune lungo il SIC della  cala del cefalo a Marina di Camerota, ribattezzato il Miglio Verde della sostenibilità balneare italiana, ed a seguire l’interessante  seminario sul tema Plastic Free. Una giornata bellissima dichiara il presidente della CAB Raffaele Esposito, dove associazioni, imprese, scuole, esperti del ciclo integrato dei rifiuti, enti ed istituzioni hanno collaborato e lavorato  instancabilnente e  fianco a fianco. Ringrazio  la collaborazione fattiva della ASD Cilento a Vela che ospita i ragazzi dell’Istituto Croce Aleramo  di Roma e la sensibilità dei docenti che hanno consentito la partecipazione in massa degli studenti alla giornata di educazione ambientale. È stato entusiasmante, prosegue il presidente, coinvolgere nelle attività seminariali e didattiche associazioni importanti come WWF e  Legambiente, Enti come  il Parco nazionale del Cilento Diano ed Alburni nostro principale  partner istituzionale per i progetti i “lidi del parco” ed “i lidi nei parchi – i lidi amici del mare”  attraverso la sensibilità del presidente Tommaso Pellegrino, il Comune di Camerota che ha accompagnato  l’ iniziativa attraverso la collaborazione della Sarim e di operai indirizzati dal consigliere delegato all’ ambiente Saturno, il corpo delle capitaneria di Porto con la presenza dei comandi di Salerno, Palinuro e Marina di Camerota, il comando della stazione locale dei carabinieri del comandante Francesco Carelli, e la Consac gestioni idriche che grazie all` interessamento del presidente Maione ha omaggiato i ragazzi con le borracce di alluminio per il tema “acqua si ma plastic free” . Insomma conclude il presidente Esposito un altro grande tassello culturale per la costruzione della rete italiana della sostenibilità balneare che attraverso grandi ed importanti partenariati istituzionali sta sempre più facendo breccia nelle coscienze imprenditoriali che sono sempre più green e volte alla sostenibilità con ottimo apprezzamento di ospiti, residenti, territori ed istituzioni per la ricerca di quelle che ormai sono considerate le cosiddette buone pratiche.
Attraverso la proposizione di queste buone pratiche si riescono ad ottenere importanti e giusti riconoscimenti territoriali e sono alla base di processi di marketing territoriali particolarmente apprezzati dal punto di vista turistico.  Imprese associazioni ed istituzioni possono e devono saper coesistere  per assicurare, attraverso il dialogo e la concertazione, il giusto equilibrio di tutela e le giuste opportunità di fare impresa e creare lavoro, prossimi step saranno quelli volti alle politiche di inclusività, accessibilità, implementazione del discorso parco cardioprotetto e di difesa della tartaruga caretta caretta attraverso partenariati WWF e Legambiente. Proprio con Legambiente in occasione della recente fiera Balnearia 2019 abbiamo lanciato il progetto “Tartalove” per un decalogo comportamentale da fornire a chi opera sulle spiagge
Maggio 11, 2019/ by / in , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi